deutsch english français

La geotermia

 

Le centrali geotermiche

Esistono varie tecniche per sfruttare l’energia geotermica tra cui le due principali sono tramite acqua di falda (a sinistra) e sonde verticali (a destra).

Géothermie

 

L’energia geotermica è gratuita e inesauribile. Al contempo è sfruttabile preferibilmente in alcune aree, tra cui l’Île-de-France, che costituisce una delle regioni privilegiate nel mondo per la produzione di calore.

 

Un mercato in forte sviluppo

Per raggiungere questo obiettivo il Governo mira, oltre ad attrezzare le singole abitazioni con pompe di calore (mercato non rilevante per Kyotherm), a rilanciare su larga scala la geotermia nell’Ile-de-France e in altre regioni per il riscaldamento collettivo o tramite rete (+0,6 Mtep): è il mercato di riferimento per Kyotherm.

Con 42 reti in funzionamento e 27 nuove reti in esame nel 2012, la Francia è il paese europeo che conta il maggior numero di reti geotermiche di calore per la città. Più della metà delle reti geotermiche francesi sono situate nell’Ile-de-France: si contano infatti 29 reti di calore geotermiche per 34 cenntrali (geotermiche su falda). Il direttore Ile-de-France dell’Ademe stima che, nella regione di Parigi, il numero degli alloggi attrezzati con geotermia potrebbe passare da 150.000 nel 2011 a 180.000 nel 2013 e 500.000 nel 2020.

Nel 2050, l’impiego di energia geotermica potrebbe soddisfare circa il 5% della domanda globale di riscaldamento. È quello che emerge da un rapporto pubblicato nel 2011 dal Giec (Gruppo intergovernativo di esperti sull’evoluzione del clima). Tuttavia, in nessuno degli scenari di sviluppo considerati dal Giec, “l’energia geotermica raggiunge i limiti del suo potenziale tecnico”, sia nelle diverse regioni del mondo che a livello mondiale.